Babà Vesuvio | Scaturchio | Vendita Babà Vesuvio On Line

I nostri prodotti

Babà Torta Vesuvio con raggiera di babarini

Attenzione: Questo prodotto è spedibile solo per la provincia di Napoli

Per maggiori info non esitare a contattarci:info@scaturchio.it

La storia del Babà Vesuvio, risale al 1994, quando a Napoli si svolse il G7. Per l'occasione la pasticceria Giovanni Scaturchio, realizzò un Babà a forma di Vesuvio, con il chiaro intento di fare conoscere ai grandi della terra l'arte pasticcera unita alla creatività dei napoletani. Da subito, il nostro Babà Vesuvio, ebbe un grandioso successo, tanto da essere brevettato nel nome, nella forma e in senso figurativo, nel 1995. 

babà o babbà è un dolce da forno a pasta lievitata con lievito di birra, tipico della pasticceria napoletana.

Il babà è la derivazione d'un dolce a lievitazione naturale originario della Polonia (babka ponczowa); utilizzato dai cuochi francesi assunse il nome di baba, vide trasformato il proprio nome in "babbà" dai pasticceri napoletani.L'invenzione del babà si fa risalire al re polacco Stanislao Leszczyński,  suocero di Luigi XV di Francia; Leszczyński era uso dilettarsi nell'invenzione culinaria ma, essendo privo di denti, era impossibilitato a mangiare dolci quali il gugelhupf, originario dell'Alsazia, che egli trovava troppo asciutto; decise allora di ammorbidirlo nel Tokaj e nello sciroppo.La tipica forma a fungo la si deve al celebre pasticciere Nicolas Stohrer, giunto a Parigi con Maria Leszczyńska, figlia del sovrano polacco]. Un'altra versione delle origini faceva ricordare al re la gonna a campana (tonde) delle donne anziane che si chiamano babka. Un'altra storia racconta che il re, dal pessimo carattere, scagliasse il dolce contro una credenza, fracassando una bottiglia di rum. Questa andò a inzuppare il dolce e Stanislao allora lo assaggiò, trovandolo ottimo.

Nel XIX secolo il maestro Brillat-Savarin inventò un liquore che ben si accompagnava alle macedonie di frutta. La pasticceria francese dei fratelli Julien ebbe l'idea di chiudere la macedonia in un babà opportunamente spennellato di confettura di albicocche: nacque così il Babà Savarin . Le prime fonti partenopee sul dolce risalgono al 1836 quando il cuoco Angeletti scrisse un manuale culinario in cui è descritta la ricetta con uvetta e zafferano, questi ultimi ingredienti si sono persi negli anni per dare un sapere più leggero e soffice. 

Noi lo interpretiamo garantendo allo stesso una morbidezza e un profumo che lo rendono un eccellenza della nostra produzione. e pruducendolo in varie dimensioni e forme.Infatti produciamo la pasta classica , la torta a forma di ciambella e quella a forma di vesuvio , da noi brevettata e vanto della nostra pasticceria.

Ingredienti: farina manitoba, zucchero, margarina, uova, lievito.

Bagna: acqua, zucchero, alcol, aromi naturali, buccia di limone

Informazioni sulla spedizione

da 0 a 2 Kg

15 €

da 3 a 6 Kg

20 €

da 9 a 10 Kg

24 €

da 11 a 15 Kg

35 €

Tutti i prodotti sono disponibili.
I prodotti vengono spediti con corriere celere e partono il lunedi , il martedì ed il mercoledì. (se non festivi). L'ordine si reputa evaso con la consegna del pacco al corriere.
N.B. Le spedizioni sono GRATUITE solo per il comune di Napoli con un totale superiore a 60 euro.
Per le province di Napoli ed altre città d'Italia, le spedizioni vengono calcolate in base al peso del prodotto.
Per ordini effettuati dall'Europa, i costi di spedizioni saranno calcolati e gestiti separatamente in base alla Nazione e città da cui proviene l'ordine.

300,00 €

 

Richiedi preventivo